Saremo pronti a partire! - Eventi & Offerte di Valsa Servizi
  • 342 0290946
  • info@valsaservizi.com

Contattaci per informazioni

Vuoi restare aggiornato sui viaggi organizzati? Lasciaci una tua mail e ti daremo tutte le informazioni periodicamente.
I nostri recapiti

Email: info@valsaservizi.com

Telefono: (+39) 342 0290946

Sede destinazione: Parenzo

Eventi & Offerte di Valsa Servizi

07mag

Saremo pronti a partire!

| Visualizzazioni (82) |Torna indietro|

Rident e Valsa servizi ricordano che la miglior difesa da tutti i virus, così come da questo, è di mantenere una corretta igiene personale, di evitare i contatti sociali e di evitare di toccarsi gli occhi, il naso e la bocca. 

Il 4 Maggio 2020 in Italia è iniziata la “Fase due”, in questo periodo molte attività sono di nuovo operative e sono permesse alcune tipologie di allenamento sportivo. Per quanto riguarda i viaggi invece, gli stessi saranno possibili solo all'interno della regione di residenza per lavoro, salute, urgenze oppure visite ai famigliari, ma fuori dalla propria regione si potrà viaggiare solo per urgenze, per il rientro a casa o per lavoro e salute. L’uso delle mascherine diventa obbligatorio nel trasporto pubblico.

Dall'11 maggio 2020 in Croazia sarà permesso di viaggiare tra le regioni per gli stessi motivi come in Italia. L’uscita e l’entrata nel paese non è completamente vietata, però i passeggeri in entrata devono attenersi alle misure epidemiologiche che gli saranno prescritte. Per coloro che hanno l’intenzione di venire in Croazia, subito al passaggio della frontiera gli sarà imposta la quarantena, cioè alle persone che negli ultimi 14 giorni prima dell’entrata in Croazia avevano soggiornato in territori o zone affette dall'epidemia con il coronavirus gli sarà imposta la sorveglianza sanitaria e gli sarà prescritto l’isolamento domiciliare.  Ciò significa che alle persone che non hanno sintomi di malattia all'entrata nel paese, l’ispettore sanitario presente al confine emanerà il decreto sull'obbligo della sorveglianza sanitaria e sull'isolamento domiciliare e tale persona avrà l’obbligo di essere in contatto con l’epidemiologo durante l’intera durata della sorveglianza. 

Presto ricevermo le direttive per procedere con il ricevimento dei casi urgenti oppure di pazienti che devono continuare con la terapia in corso, indifferentemente da dove arrivino.

Per rimanere aggiornati sulle novità che riguarda l'a nostra attività di trasporto, rimanete sintonizzati con noi. Valsa Servizi sarà pronto a ripartire in quarta!